Maria e i suoi genitori

Elena, Maria e Nora con la madre

Maria Löffler nacque a Milano il 13 febbraio 1890 (anche se poi ha sempre festeggiato il 14, perché le piaceva dire di essere nata il giorno di S. Valentino). Era la seconda delle tre figlie di Johann Löffler ed Edwig Steinberg. Le sorelle erano Nora (Eleonora), nata nel 1889, ed Elena, nata nel 1891.

Johann era nato a Praga il 26 giugno 1855. La sua famiglia  costruiva carrozze (erano i fornitori della famiglia imperiale). Ma lui scappò da Praga per non fare il servizio militare e si rifugiò a Milano. Creò un’impresa basata su un brevetto che aveva inventato (cestini in metallo ripieni di fiori in ceramica, in linea di massima arredi cimiteriali): alla fine dell’800 la sua azienda era tra le prime di Milano con circa 250 dipendenti.

Edwig era nata a Lipsia nel 1855, il 15 febbraio, la sua famiglia era ebrea. Non so come e perché arrivò a Milano. Conobbe il futuro marito al caffè dell’Orologio, dietro il Duomo. Si sposarono  alla metà degli anni 80 dell’800, al più tardi nel 1888, entrambi già più che trentenni. E a distanza di un anno l’una dall’altra nacquero le tre figlie. “Poi mia madre non volle più farsi toccare da suo marito”  raccontava Maria tanti anni dopo a un suo nipote (che poi sono io) . “Ma era frigida” commentava poi con un sorriso malizioso.

Maria si diplomò in ragioneria (diceva di essere stata una delle prime donne di Milano a farlo) e cominciò a lavorare nell’azienda di famiglia. Quando scoppiò la prima guerra mondiale, Johann ed Edwig, cittadini delle nazioni nemiche, furono costretti a lasciare l’Italia: Johann per la Svizzera (non poteva certo rientrare nel territorio dell’impero: era stato condannato in contumacia per renitenza alla leva, non so se  addirittura a morte, ma certo la pena non era leggera), Edwig per la Germania. Maria andò a vivere a Roma, a casa di  Giuseppe Novi Lena, il padre del fidanzato Adriano, partito per il fronte come soldato semplice in artiglieria.

Maria

Questa voce è stata pubblicata in passo passo. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...