La signora con il cappello e le piume

Spesso quello che ho fatto in questo blog è stato quasi un lavoro investigativo sulle immagini. Molte foto conservate da nonno Enrico e nonna Maria, e poi da zio Adriano, sono senza didascalia e si riferiscono a persone ovviamente familiari per i nonni e magari anche per mio padre, ma che per me, una volta scomparso papà, tali non sono. E così spesso alcune foto si riferiscono alla stessa persona, coprendo tutto l’arco della sua vita. A volte si tratta di 70 e più anni. E in tanti anni si cambia, non poco.

Questa lunga premessa per dire che l’altro giorno ho avuto un’intuizione che credo suffragata dai fatti. Anche Daniela concorda con me. E i miei lettori, dopo aver visto questo post, potranno dire se sono d’accordo o meno.

Tutto inizia con questa foto,

una delle prime che mi ricordo di aver visto, nel mare di immagini che ho ereditato. Una foto che mi ha sempre colpito molto: non sapevo chi fosse questa signora con il cappello con la piumona, l’occhialetto a mo’ di collana e l’ombrellino nella mano destra. Sulla foto non c’è scritto se non il nome dello studio fotografico (Gaggiotti), peraltro uno dei più frequenti nelle foto dell’epoca in mio possesso.

Anna Maria (Nannina) Galantini ai primi del '900

Ma l’altro giorno, mentre preparavo le foto da portare alla cugina Giuliana, mi è capitato di collegare a quella della misteriosa signora con occhialetto e ombrellino questa foto della sorella maggiore di nonno, Anna Maria detta Nannina, anche lei con un cappellone con piume.

Fatto questo collegamento,  l’identificazione è venuta quasi automatica. Tra tutti i fratelli e le sorelle di nonno – su nove, arrivarono nel ventesimo secolo in cinque – quelle delle quali nonno aveva più immagini erano Nannina, appunto e un’altra sorella, Corinna.

Corinna, che da anziana assomigliava moltissimo a nonno (morì nel 1949 a 76 anni, questa foto venne utilizzata anche per il ricordo dei familiari il giorno del funerale)

Corinna Galantini (senza data, presumibilmente negli anni 40)

da giovane era così (quella qui sotto è la prima foto che posseggo di lei: è del 1893, quando Corinna doveva avere circa 20 anni, ed era stata inviata dalla stessa Corinna, con dedica, alla sorella Nannina)

Corinna Galantini nel 1893, a 18 anni

da questa foto, che mio zio aveva ricevuto da Palmira Salvi, una dei cinque figli di Corinna, ho tratto gli elementi per identificare qualche tempo fa in Corinna la persona ritratta in quest’altra foto “anonima”:

Corinna Galantini (senza data, presumibilmente negli ultimi anni del secolo)

gli stessi capelli un po’ riccetti, le stesse orecchie, la stessa bocca, mi sembra non ci possano essere molti dubbi sul fatto che si tratti della stessa persona. Ma qui m’ero fermato.

E invece se si guarda bene quest’ultima foto e quella della signora con occhialetto e ombrellino, mi sembra abbastanza evidente che si tratta anche qui della stessa persona. E anche se la si confronta con la foto di Corinna in tarda età, i punti di somiglianza sono tanti. Il mistero della signora con il cappello e le piume (e l’ombrellino e gli occhialetti) è finalmente (per me, almeno) risolto.

Questa voce è stata pubblicata in Documenti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...